Sono due le direttive che seguiamo nella gestione dei lavori in studio: dare la priorità alla qualità e non alla quantità delle produzioni (evitiamo di sfornare demo fatti in fretta e in gran numero, a vantaggio dei progetti più curati), e iniziare a seguire la produzione non dalla registrazione ma dalla pre-produzione, insieme alla band o all'artista

La pre-produzione

Il primo passo è una analisi del materiale e degli obiettivi, e conseguente stesura di una bozza di calendario da seguire, calendario che il più delle volte risulta poi azzeccato. Nel periodo di tempo che va da questa stesura all'ingresso in studio concordiamo il modo in cui affrontare la fase di preparazione del lavoro, con una pre-produzione realizzata in proprio dalla band e un ascolto da parte nostra per capire se ci sono evidenti lacune nell'arrangiamento e porre rimedio per tempo, oppure con una o più sedute di prove in presenza nostra, in una delle sale prova o in studio. Ci teniamo a sottolineare che questa fase è la più importante del lavoro, perchè l'arrangiamento è l'ambito in cui devono accoppiarsi bene il lavoro fatto dal gruppo sui brani, e il lavoro del fonico che registrerà e mixerà la produzione.

Svolto questo lavoro accuratamente, la registrazione, l'editing e il mixaggio sono una passeggiata, e soprattutto i risultati sono molto migliori.

A seguire una breve descrizione dei vari tipi di lavoro che è possibile realizzare in studio

Demo

 

DEMO

Immagine Demo

Il demo è forse il prodotto audio più famoso al mondo tra gli addetti ai lavori: la realizzazione di un demo da consegnare a locali e etichette o da pubblicare su web come presentazione artistica in formato digitale è un primo approccio verso il mondo della discografia. Sebbene gli strumenti di oggi permettano di realizzare ottimi lavori anche in casa (il nostro Corso per Tecnico del Suono ad esempio prepara a questo), realizzarlo in uno studio professionale porta risultati decisamente migliori

Le grosse dimensioni della sala di ripresa (progettata per il raggiungimento di alti risultati di acustica in particolar modo per il suono della batteria), hanno il vantaggio di permettere la registrazione ad esempio di una band classica con 4/5 musicisti in contemporanea, in presa diretta:

  • uno o due ampli di chitarra posizionati nell'isobooth, con il chitarrista o i chitarristi che suonano però nella sala grande insieme agli altri
  • un basso in linea o con ampli in sala
  • una tastiera in linea
  • la batteria


Il risultato è che mentre i musicisti suonano tutti nella stessa stanza, gli strumenti sono microfonati adeguatamente, e ognuno separatamente dagli altri. In una situazione del genere, se i brani arrivano in studio ben preparati, si registra un demo di altissima qualità in tempi impensabili, suonando 2/3 volte ogni brano per arrivare a una take buona ed eventualmente sovraincidendo con punch-in le parti da perfezionare (di un singolo strumento o anche di tutti)

Il mixaggio, è realizzato dal nostro personale in tempi proporzionati all'entità del progetto

La batteria è microfonata su 9/10 canali, le chitarre con uno o due microfoni ciascuna, la voce sovraincisa a parte una volta registrato e tutto lo strumentale

Per l'ascolto in cuffia mettiamo a disposizione il comodo della sistema Hear Technologies che permette al cantante di gestire  il bilanciamento dei volumi di voce, base e la quantità di effetti in maniera semplice durante la registrazione

 

Alcuni esempi di realizzazioni